Racconti · Riflessioni "di campagna"

Perchè nessuno è Istanbul, Ougadoudou (Burkina Fasu)?

Un’aula di un Liceo in una nostra Città, ai giorni nostri. “L’impero romano cadde nel 476 dopo Cristo dopo che il germanico Odoacre depose l’ultimo imperatore Romolo Augusto, ricordato anche con il diminutivo di “Augustolo”, in quanto era poco più che un bambino quando ascese al trono, dove rimase appena per undici mesi”. Giovanni dalla… Continue reading Perchè nessuno è Istanbul, Ougadoudou (Burkina Fasu)?

Racconti · Riflessioni "di campagna"

Re Artù e il viaggio nel tempo (I parte)

Camelot, 502 d.C. Re Artù chiese al mago Merlino di poter essere trasportato nel terzo millennio per vedere cosa sarebbe successo del mondo. Il vecchio mago tentò in tutti i modi di dissuadere il sovrano adducendo il fatto che neanche lui aveva mai osato tanto, per timore di finire in epoche buie dalle quali sarebbe… Continue reading Re Artù e il viaggio nel tempo (I parte)

Racconti

La storia del signor Astruso

Viveva in un paese lontano un uomo che pensava di mostrare la sua cultura usando spesso parole altisonanti e frasi contorte. Così quando entrava al bar salutava: “Buondì egregi signori! Gradirei che immantinente mi si servisse una calda bevanda dall’esotico gusto di cioccolato”. Quando, poi, andava al mercato apostrofava il fruttivendolo: “Da un’attenta disamina delle… Continue reading La storia del signor Astruso