DietroLeQuinte (Perchè nessuno è Istanbul, Ougadoudou (Burkina Fasu)?)

Quando le stragi sono lontane il cuore soffre meno… o non soffre proprio.

La paura ti tocca, non il sentimento, quando al telegiornale vedi le immagini di Parigi, di Bruxelles, di…

Ho più volte detto che non devono esistere vittime di serie A e di serie B. L’ho detto in tempi non sospetti (se ti va guarda pure), lo ripeto oggi. Non mi va di fare la Cassandra di turno, ma se osservo come in questo istante dalla finestra i nuvoloni neri salire su dal maestrale minacciosi, penso che tra un po’ sarà bufera. Forse sbaglierò l’intensità, forse scaricheranno in mare tutta la loro energia, ma di certo passando sulla mia testa pioverà. E questo non è un presagio, una profezia, una previsione… è semplicemente un’osservazione.

La storia del prof. Restivo è un rigurgito del mio animo in questi momenti in cui temo per il futuro. Vorrei con questo esorcizzare rischi e sperare che tutto rimanga tra le righe di un racconto.

Romano

Torna al racconto

Annunci